introversi,intuitivi,empatici, discreti. I loro pregi sono anche i principali difetti

La psicologia categorizza la personalità degli individui in 16 tipi differenti. Uno dei più rari è definito dalla sigla INFJ. Un acronimo che indica Introversion, Intuition, Feeling e Judgment. La traduzione di questi quattro termini è introversione, intuizione, empatia e giudizio. Solo il 2 per cento della popolazione può vantare di avere questo tipo di personalità. Le personalità INFJ sono caratterizzate da una forte empatia, capacità di ascolto e grande intuito nei confronti delle altre persone.

Alcuni indizi rivelano chi può essere un INFJ. La psicologia spiega che questi comportamenti inaspettati sono il segnale del tipo di personalità più raro di tutte. Gli Esperti della Redazione proveranno a spiegarli e illustrarli nell’articolo di oggi.

Introversi, intuitivi, empatici e giudiziosi

Un segnale molto diffuso che indica una personalità INFJ è sentirsi un outsider. Chi ragiona in maniera diversa dal resto della gente non riesce a spiegare come fa a percepire determinati sentimenti. La risposta sta nella sua grande capacità empatica. Altri comportamenti tipici degli INFJ sono il perfezionismo e la procrastinazione. La sensazione che si prova è che bisogna sempre migliorarsi, essere non solo perfetti ma al di là delle aspettative di chiunque. Il desiderio di essere sempre i migliori porta quindi a rimandare tante scadenze.

Il terzo indizio è la capacità di leggere bene le persone. È una naturale abilità nel capire le emozioni e le motivazioni delle persone. La curiosità di capire come funziona la mente di chi si ha davanti e come questo rende ciascuno unico. Questo comportamento si rivela anche in un altro modo. Gli INFJ tendono a tenere un piccolo gruppo di amici di cui si fidano.

Questi comportamenti inaspettati sono il segnale del tipo di personalità più raro di tutte

Chi trova semplice mettersi nei panni altrui potrebbe avere una personalità INFJ. Questo tratto caratteriale trova le sue radici nelle capacità intuitive di quel tipo di personalità. Anche per questo, gli empatici non sopportano le chiacchiere da poco: preferiscono discorsi profondi, significativi e importanti. Parlare del tempo e di sport non fa per loro. Preferiscono parlare dei valori delle persone, dei loro sentimenti, delle loro emozioni.

Le personalità INFJ puntano a realizzare i propri obiettivi. Per questo, hanno sempre la mente rivolta al futuro, al prossimo passo da compiere. Allo stesso modo sono molto critici verso le proprie esperienze passate. Questo tratto si ricollega bene a quello del perfezionismo.

Francesco Maria Carpinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *